Caduta dei capelli in menopausa? Intervieni in modo naturale

Abbiamo visto come la menopausa, momento che segna un grande cambiamento nella vita della donna, può portare diversi sintomi dovuti al calo estrogenico che l’organismo deve affrontare, e come contrastarli con alimentazione e attività fisica.

La perdita dei capelli può essere un altro degli effetti attraverso il quale si manifestano i cambiamenti in menopausa. Il calo degli estrogeni, infatti, genera un improvviso aumento di ormoni androgeni, strettamente collegati alle cause dell’alopecia androgenetica, con conseguente diradamento sulla parte superiore del capo.

Contrastare la caduta di capelli per evitare che i follicoli piliferi coinvolti in questo sbalzo ormonale producano capelli sempre più sottili o che, infine, arrivino ad atrofizzarsi del tutto con conseguente calvizie, è spesso difficile e causa di disagio e preoccupazioni che possono avere ripercussioni sulla sfera emotivo-psicologica della donna.

 

CAMBIARE LA DIETA PER AIUTARE LA CUTE

Un fattore importantissimo su cui porre particolare attenzione è l’alimentazione. Seguire una dieta bilanciata che garantisca il giusto apporto di vitamine e ferro contribuisce al benessere della nostra chioma.

Durante il periodo della menopausa l’organismo consuma una grande quantità di vitamine e sali minerali la cui carenza va ad intaccare anche la salute dei capelli.

Il derma e l’epidermide sono ricchi di recettori per gli estrogeni. La riduzione dei livelli di estrogeni circolanti a livello cutaneo sono causa di:

  • iperidrosi;
  • assottigliamento cutaneo;
  • rugosità;
  • riduzione dell’idratazione e dell’elasticità;
  • diradamento e perdita dei capelli che accelerano il normale processo dell’invecchiamento intrinseco.

 

La riduzione dei livelli di estrogeno, inoltre, comporta riduzione delle SHBG plasmatiche (proteine plasmatiche prodotte dal fegato che trasportano gli androgeni) con conseguente aumento degli androgeni liberi responsabili di:

  • ipertricosi,
  • seborrea,
  • possibile alopecia.

Inoltre, in menopausa, la guarigione delle ferite è più difficoltosa per una riduzione della sintesi e un aumento della degradazione del collagene.

 

BELLEZZA DEI CAPELLI IN MENOPAUSA

Gli integratori alimentari studiati specificamente per la menopausa contengono sostanze utili a contrastare il deficit ormonale, agendo a livello metabolico e riducendo i sintomi in questo periodo della vita della donna.  Alcuni di essi, contribuendo al benessere della cute, costituiscono un valido sostegno volto a ripristinare il benessere della chioma contenendo la caduta dei capelli.

il Trifolium pratense (o Trifoglio rosso) così come il Glycine max (la soia), ad esempio, sono ricchi di in isoflavoni e fitoestrogeni, ormoni coinvolti in primo piano nel processo riproduttivo, in grado di contrastare i disturbi della menopausa. A livello cutaneo, contribuiscono a mantenere una fisiologica funzionalità cutanea.

Inoltre, la Vitamina E partecipa alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, rallentando l’invecchiamento della cute e mantenendola elastica e idratata: una cute ben nutrita è infatti in grado di favorire anche la salute dei capelli.

Le numerose soluzioni naturali di cui disponiamo, oltre a contrastare disturbi che – pur modesti – sono assai fastidiosi, contribuiscono al benessere generale: sentirsi meglio e tenere sotto controllo i sintomi della menopausa fa sì che questo grande cambiamento nella vita della donna venga vissuto con maggiore serenità, con evidente beneficio anche per la psiche.

Prodotti Correlati

Estronorm®

Disturbi della menopausa