Cosa provoca il catarro nei bambini?

SINDROME CATARRALE NEI BAMBINI: DI COSA SI TRATTA?

Nella stagione freddo-umida e sopratutto nel periodo in cui frequentano l’asilo, i bambini dai più piccini ai più grandicelli sono afflitti dal “naso che cola” e da tosse grassa e produttiva che sembra non passare mai. I medici le chiamano “sindromi catarrali” e sembra che non siano una vera e propria malattia bensì una sorta di “pedaggio” che i bambini devono pagare per diventare grandi in un momento in cui il sistema di difesa non è ancora completamente sviluppato (immaturità immunologica). Nonostante queste situazioni non siano gravi, è innegabile che procurino sempre un grande disagio alle mamme.

CONSIGLI UTILI PER FAR FRONTE ALLA SINDROME CATARRALE

  • limita l’assunzione di latticini: la loro struttura biochimica li predispone ad essere convertiti in irritante muco che, accumulandosi all’interno delle mucose, prima di essere espulso può contribuire all’insorgenza di raffreddori, febbre da fieno, tosse;
  • adotta una corretta igiene nasale: rimuovere il muco limita la riproduzione dei microbi e migliora la respirazione;
  • presta attenzione all’ambiente urbano e domestico in cui si vive: è importante limitare il soggiorno in luoghi troppo inquinati e umidificare l’aria dentro casa per evitare che sia troppo secca;
  • evita l’utilizzo di mucolitici sia per uso orale, sia rettale, in particolare nei bambini di età inferiore ai 2 anni, come dichiarato dall’ufficio di farmacovigilanza dell’Agenzia Italiana del Farmaco;
  • controlla l’alimentazione: preferite cibi biologici e assumete con regolarità almeno 5 porzioni giornaliere tra frutta e verdura, evitando la sovranutrizione che, impegnando l’organismo nel processo di assimilazione di cibi, riduce le energie necessarie ai processi di difesa;
  • sostieni le difese organiche:  utilizza fermenti lattici per l’equilibrio  della flora batterica intestinale (microbiota);
  • mantieni il sistema linfatico pulito: utilizzando un drenante che stimola l’eliminazione delle tossine, sopratutto in presenza di catarro e raffreddore;
  • smetti di fumare: il fumo passivo è dannoso per le vie aree dei bambini.

Prodotti Correlati