Cambio di stagione: arriva l’autunno per il nostro intestino

Con Colikind®gocce ed Enterokind®junior il pancino è sempre protetto e l’arrivo dell’autunno non sarà più un problema!

 

Le giornate si accorciano, l’aria diventa frizzantina… è arrivato l’autunno!

È bello soffermarsi ad osservare che, mentre tutto il resto si raffredda, i colori della natura diventano sempre più caldi, regalandoci intrecci e sfumature apprezzabili solo in questo periodo, forse proprio per riscaldarci un po’ gli animi ed aiutarci a salutare l’estate con minore malinconia.

Il cambio di stagione, oltre ai caratteristici repentini sbalzi di temperatura, porta tuttavia con sé anche i tipici malanni autunnali, un aspetto del quale ultimamente si parla molto, ma si parla ancora poco del legame fra cambio di stagione e microbiota intestinale. Esiste una correlazione fra lo sbalzo di temperatura improvviso tipico del passaggio da estate ad autunno e la flora batterica intestinale? Certamente! Basti pensare che il microbiota, o flora batterica, è composto da cellule vive che rispondono a stimoli come l’alimentazione e l’ambiente esterno. Riflettiamo ora su un fatto che forse ci aiuterà a comprendere “il peso” che ha il cambio di stagione nei confronti del nostro microbiota: spesso immaginiamo la flora batterica come qualcosa di microscopico e intangibile; tuttavia l’infinità di specie presenti nell’intestino pesa più di un chilogrammo, praticamente il peso di un organo! Se ragioniamo in quest’ottica, possiamo comprendere meglio l’importanza di una variazione anche piccola a livello della flora intestinale e forse rimanere anche un po’ affascinati da questo mondo che non considereremo più solo come una moltitudine di batteri!

Ma perché proprio l’autunno è la stagione nelle quale risentiamo maggiormente dei cambiamenti? Perché in primavera non ne risentiamo così tanto? Forse la risposta sta nel fatto che dall’estate all’autunno i cambiamenti climatici sono spesso più repentini rispetto a quelli che avvengono fra inverno e primavera, e a questo consegue una maggiore difficoltà del nostro corpo ad adattarsi alle nuove condizioni. Per molti di noi cambia anche l’alimentazione, che passa da quella estiva, più fresca e leggera, a quella più tradizionale e “pesante” delle stagioni fredde. Anche le nostre abitudini cambiano, in quanto, complice le temperature più basse e il numero inferiore di ore di luce, si tende a trascorrere sempre meno tempo all’aperto.

 

Il microbiota: mediazione fondamentale per l’organismo!

Cominciamo quindi a spiegarci come mai in autunno si osserva statisticamente un aumento di problematiche e malesseri vari, fra i quali coliti, enteriti, dispepsie. Manca però ancora un anello in questa catena: come si spiega il rapporto fra la variazione del microbiota e le ripercussioni che si hanno sulla salute dell’intestino? A questo semplice interrogativo non corrisponde una risposta banale, in quanto è proprio in questo campo di ricerca che si stanno concentrando i ricercatori di tutto il mondo. Quello che è certo è che nel nostro intestino c’è una forte presenza di cellule linfocitiche coinvolte nel sistema immunitario che convivono con la nostra flora batterica. La funzione del microbiota è fondamentale: regolare e modulare la tolleranza che questi linfociti hanno nei confronti di qualsiasi elemento entri in contatto con il nostro tratto gastrointestinale; parliamo ovviamente degli alimenti, sia solidi che liquidi, ma anche dell’aria. Se il delicato equilibrio a livello intestinale fosse alterato, qualsiasi alimento introdotto potrebbe innescare un meccanismo difensivo anomalo, potenzialmente in grado di condurre a conseguenze più o meno gravi. Quello del microbiota, quindi, è un compito di mediazione fondamentale per l’organismo! Ed ecco spiegato l’anello mancante fra il cambio di stagione “avvertito” dalla flora intestinale e le problematiche dell’intestino.

Cosa possiamo fare per aiutare la nostra flora batterica a superare questa condizione “stressante”? Certamente l’alimentazione corretta e l’attività fisica sono i pilastri di un buono stato di salute: assumere un adeguato apporto di liquidi, mangiare cibi sani come verdure e pesce, non eccedere coi cibi grassi o nel consumo di carni rosse ed alcolici, fare sempre sport e movimento.

E l’integrazione? Per dare una mano al nostro microbiota possiamo assumere integratori alimentari a base di probiotici. Anche i più giovani ora possono aiutare la salute del pancino grazie ad integratori appositamente formulati per la loro fascia di età come Colikind®gocce (o-3 anni) ed Enterokind®junior (da 3 anni in su), contenenti fermenti lattici vivi e vitali, ma anche altri importanti componenti, come estratti vegetali e vitamine, che aiuteranno il nostro intestino a fronteggiare il cambio di stagione nel migliore dei modi.

Prodotti Correlati

Colikind® gocce

Coliche neonato, disturbi intestinali 0-36 mesi