Feng Shui

Il modo olistico di comprensione degli spazi abitativi

Il modello economico ed olistico che sta alla base del nuovo edificio pone l’uomo e le sue attività al centro dell’attenzione. La focalizzazione è sul benessere e sul sostegno per un efficace lavoro di gruppo.
Sin dall’inizio sono stati seguiti gli insegnamenti del Feng Shui ed i principi di costruzione ecologica, per creare un ambiente di benessere, in armonia con la natura. Feng Shui è un modo olistico di comprensione degli spazi abitativi, basato su nozioni orientali di armonia e saggezza, nate circa 3.000 anni fa. L’attenzione, infatti, è posta sul singolo individuo che vive questi spazi in nome di un equilibrio, dal quale può attingere a piene mani a tutte le proprie forze.

In particolare, eccovi i principali elementi che rispecchiano la disciplina Feng Shui:

  • La forma cubica dell’edificio simboleggia la terra ed è stata scelta consapevolmente per compensare la presenza di acqua nel sottosuolo. Il materiale edile utilizzato è stato accuratamente selezionato.
  • L’ingresso rappresenta la bocca di un edificio dove entra l’energia vitale e si propaga negli ambienti. L’accesso è per questo luminoso, invitante ed è stato posizionato proprio in mezzo all’azienda, dove secondo Feng Shui si trova l’ambiente della strada della vita e della carriera.
  • L’area di accoglienza è anche luminosa e aperta. Dal primo momento in cui si entra si ha una sensazione di trasparenza, modernità e amore per la natura.
  • Il patio è il vero cuore dell’azienda. Qui è stata portata la natura all’interno, stagioni e i suoi ritmi diventano visibili e tangibili. Il patio simboleggia il centro dell’impresa, che rafforza l’azienda da dentro ma dona energia anche all’esterno. È un luogo di pace, ricreazione, intuizione ed ispirazione. Le erbe medicinali e gli odori assieme all’ulivo secolare al centro (simbolo di salute e logo aziendale vivente), diffondono benessere ed armonia. Questo spazio aperto è circondato da una galleria, quasi un chiostro moderno, che suggerisce uno spirito di apertura dell’azienda.
  • La pavimentazione principale è il parquet, caratteristica che sottolinea la naturalità.
  • Gli uffici sono dotati di pareti di vetro che danno sull’interno, trasmettendo in tal modo la sensazione di trasparenza.
  • La cucina per i collaboratori è posizionata vicino ad uno spazio ricreativo aperto. La cucina Schwabe Pharma Italia prepara per i propri co-imprenditori pietanze biologiche, vegetariane, integrali e senza zucchero con prodotti prevalentemente di origine altoatesina.
  • “La stanza della rigenerazione”, una stanza tirolese completamente in legno di cirmolo, dove ognuno può ritagliarsi un momento di pausa e relax. Il cirmolo infatti, favorisce il rilassamento per i suoi noti effetti positivi sulla frequenza cardiaca.

Inoltre, è stata messa a punto l’integrazione di tutte le componenti del progetto relative all’impiantistica nel suo insieme: impianto elettrico, riscaldamento, condizionamento, areazione e termoregolazione, illuminazione e oscuramento, cablaggio strutturato, A/V e multimediale, videosorveglianza e sicurezza; rivedendo quindi un primo approccio del tutto tradizionale, con impianti tra loro non necessariamente coordinati, con l’introduzione di una regia domotica penetrante in ogni applicazione possibile.

L’edificio è orientato verso sud-ovest. Nella progettazione si è tenuto conto degli aspetti Feng Shui sotto indicati:

  • Ubicazione dell’edificio nel territorio: dove si trova l’edificio e il suo orientamento.
  • Energia Chi: grazie agli spazi luminosi e alla presenza del cortile interno, rappresentante il cuore dell’azienda, l’edificio è influenzato positivamente dall’energia Chi.
  • Disposizione interna: è stata studiata in modo particolare una collocazione logica degli uffici e delle sale, al fine di sostenere la collaborazione e la collegialità ed evitare percorsi inutili.
  • Settori passivi e attivi – Yin/Yang: in base ai punti cardinali i settori aperti e comunicativi sono stati collocati all’entrata, verso ovest, sud-ovest, sud e sud-est.
  • il Bagua (tratto dal quadrato magico): in base al Bagua sono stati definiti i settori dove si svolgono attività come entrata e uscita, ricevimento e dove dovrebbe regnare la quiete. Ciò è servito come base per la progettazione iniziale dell’edificio. Dato che secondo Feng Shui il nucleo rappresenta il centro, gli uffici sono disposti intorno a un cortile interno. Grazie a questa decisione il cuore dell’azienda è influenzato in maniera ottimale da Chi e può diffonderlo in tutti gli ambienti.
  • gli Omen e la qualità all’interno dell’edificio (sono frutto di calcoli): tutti i valori da E1 a E4 indicano forti qualità di energia, mentre i valori da M5 a M8 sono più deboli. In base a questi valori sono stati posizionati i reparti: amministrazione, logistica, direzione, marketing (praticamente l’intero Know How aziendale) nei settori energeticamente molto forti, affinché i collaboratori possano essere supportati al meglio. Mentre l’archivio, la sala riunioni e la sala dedicata alla pausa richiedono livelli energetici inferiori. In questi ambienti, infatti, le persone non si fermano in maniera permanente oppure non hanno la propria postazione di lavoro. La parte riservata alla pausa è particolarmente accogliente, in quanto dà sul cortile interno.