Depuriamoci iniziando dal fegato

Il V° secolo A.C. rappresenta una svolta epocale per la medicina: con uno stupefacente parallelismo tra cultura greca e cultura cinese, i medici smettono di attribuire le malattie alle divinità e cominciano a cercarne le cause nella Natura.
Un organismo in salute, infatti, è un organismo in equilibrio con il Cosmo e con i suoi Elementi; la malattia non è altro che il risultato di una disarmonia.

LA PRIMAVERA: LA STAGIONE DEL FEGATO

Nella Medicina Cinese ogni stagione corrisponde a un elemento, a un movimento e a un organo, che in quel periodo si trova a esprimere al meglio la sua vitalità: così la Primavera è la stagione del Legno, dell’Espansione e del Fegato.
È una nascita che si rinnova ogni anno, il passaggio dallo Yin accumulato in Inverno alla crescita dello Yang che esploderà in Estate.

La risalita dell’energia Yang verso l’alto trova la sua corrispondenza proprio nella fisiologia del Fegato, che in un’ottica energetica ha il compito di lasciar fluire in tutte le direzioni, ma soprattutto verso l’alto, la forza vitale (il Qi) del corpo. In Primavera, quindi, il risveglio della Natura coincide con una più intensa attività del Fegato, che spingerà l’organismo a un maggiore dinamismo.

Il calendario gregoriano, per motivi pratici, ci ha abituato a vedere le stagioni come momenti fissi, con un inizio e una fine ben determinati; ma la Natura non conosce fissità e il 21 Marzo, giorno a partire dal quale la luce durerà più del buio, in realtà non è l’inizio, ma il culmine della Primavera, il momento della sua massima espressione. Lo stesso dicasi per l’attività del fegato, che già da tempo ha iniziato il suo lavoro e ora dovrebbe raccoglierne i frutti, portando con sé:

  • senso di leggerezza;
  • voglia di fare;
  • coraggio nell’affrontare nuovi progetti.

Ma allora perché ci si sente più stanchi, esplodono allergie, gastriti e mal di testa e si diventa più irritabili?

 

INIZIAMO GIÀ ORA A DEPURARCI

Nella tradizione cinese l’inizio della Primavera coincide con l’inizio del nuovo anno, in una data sempre diversa che cade a cavallo tra gennaio e febbraio. Essa dà quindi maggiore significato all’aspetto del risveglio ed è infatti in questo momento che il Fegato comincia ad attivarsi, per liberarsi delle scorie accumulate durante l’inverno. Questo è anche il momento in cui il corpo avvia la sua purificazione, attraverso meccanismi di eliminazione che possono anche manifestarsi con reazioni evidenti: non a caso “Febbraio” e “febbre” hanno la stessa etimologia.

Viene da sé che il Fegato in questo periodo non dovrebbe essere sovraccaricato ulteriormente, ma il più delle volte non è così: ecco allora che l’energia prorompente della Primavera si sovrappone all’energia di un Fegato che “scoppia”, provocando una risalita eccessiva verso l’alto. I sintomi saranno inevitabili e saranno più evidenti in prossimità dell’apice stagionale.

È solo quando avvertiamo questo squilibrio che ci viene in mente di fare un po’ di depurazione, ma se iniziata troppo tardi ottiene pochi risultati: ecco perché è importante cambiare abitudini e drenare il nostro fegato con anticipo rispetto al 21 marzo. Arriveremo così alla “nostra” Primavera in piena forma e potremo goderne ogni singolo momento!

Prodotti Correlati