La Dieta per i Dolori Intestinali

Capita a tutti la giornata storta, dove fatti improvvisi ci costringono a deviare repentinamente i nostri programmi. Già questo di per sé maldispone, figuriamoci se si aggiunge un malessere fisico.

Un episodio improvviso che crea non poco disagio è la diarrea, che tra i problemi intestinali è uno dei più temuti.

Si tratta di un disturbo caratterizzato da più evacuazioni nella stessa giornata, almeno tre, di consistenza liquida, spesso associate a dolori intestinali.

Vedremo come nella risoluzione della diarrea, una dieta specifica, abbinata anche all’integrazione alimentare, possa essere di grande beneficio.

 

Cause di Diarrea e Dolori Intestinali

Innanzitutto si deve distinguere il caso, tra acuto e cronico, in base alla frequenza con cui accade e per quanto tempo permane.

Vanno dunque individuate le cause, che possono essere legate a:

  • infezioni virali o batteriche;
  • ingestione di cibo contaminato o alterato;
  • scarsa tolleranza personale ad un cibo in particolare;
  • effetti collaterali di qualche farmaco.

Diversa valutazione va fatta se si individua un quadro più complesso, dove sono presenti diarrea e problemi intestinali di vario genere come meteorismo, dolore addominale, muco nelle feci, per tempi prolungati, non associabili alle cause menzionate sopra. Sono segnali di sospetta presenza di una patologia infiammatoria intestinale per cui si necessita di un consulto medico approfondito.

Ci soffermiamo un attimo sul concetto di intolleranza al lattosio, spesso concausa di problemi intestinali e diarrea conseguente all’ingestione di alimenti che lo contengono, come latte e latticini. In questi casi, vista la chiara causa, è bene adottare accorgimenti alimentari precisi che riducano l’introduzione di questi alimenti ed eventualmente ci si può avvalere dell’aiuto dell’integrazione di enzimi specifici, in questo caso denominati lattasi.

Il concetto di intolleranza può essere allargato a diversi componenti dei cibi, che possono creare disturbi legati per lo più a meteorismo, in altri casi provocare anche dissenteria.

 

Dieta per Diarrea

L’alimentazione gioca un ruolo cruciale per velocizzare la remissione del problema ed evitare fenomeni di disidratazione e malnutrizione.

Tra le prime regole, dunque, soprattutto se si tratta di un bambino, vi è la reidratazione, l’introduzione di acqua naturale a temperatura ambiente, preferendo quella in bottiglia all’acqua del rubinetto.

Come alternativa, per rendere la cosa più gradevole, si può aggiungere del succo di limone, o bere camomilla o the senza zucchero, tenendo sempre sotto controllo la temperatura della bevanda, che non deve essere né troppo calda né troppo fredda.

Da evitare assolutamente il caffè, gli alcolici ed il latte, indipendentemente dalla tolleranza personale.

Ma vediamo più nel dettaglio quali sono i cibi per e quali contro la diarrea.

 

Cibi per Diarrea

Tra gli alimenti sono da preferire i primi piatti come:

  • riso o pasta non integrali, conditi con un po’ di olio extravergine di oliva;
  • patate;
  • una volta superata la fase acuta, con moderazione, si possono introdurre verdure come zucchine, carote e finocchi lessati. Ciò aiuta a ricomporre la consistenza ideale delle feci e a reintegrare i sali minerali persi.

Altro accorgimento contro la diarrea è introdurre cibi “secchi” come le fette biscottate e preferire cibi magri, pesce e carni comprese, senza intingoli o condimenti complessi. Il succo di limone, per esempio, è un ottimo alleato per dare sapore e contribuire al miglioramento della diarrea.

I cibi da evitare in caso di diarrea sono quelli che risulterebbero irritanti per l’intestino come:

  • peperoncino e salse piccanti;
  • latticini, soprattutto quelli fermentati;
  • frutta fresca;
  • frutta secca;
  • salumi;
  • cibi grassi in genere e le fritture.

Anche le fibre vanno assolutamente evitate in fase acuta e reintrodotte a poco a poco nella fase di recupero, sempre mantenendo la cottura leggera a vapore o lessa, assumendo legumi decorticati e sottoforma di passato, sottraendo momentaneamente dalla propria alimentazione le farine integrali.

 

Il Probiotico che ti Aiuta

Risolto il binomio dieta-diarrea, per arginare velocemente il problema non rimane che avvalersi dell’aiuto di un probiotico specifico.

In questi casi, uno dei pochi ceppi che mostra un’azione specifica negli stati diarroici, qualsiasi sia la causa, è il Saccharomyces boulardii, ceppo probiotico non batterico che riduce la diarrea e protegge l’intestino.

Saremo così pronti ad affrontare velocemente la difficoltà, con uno stile di vita e una alimentazione adeguati, per ritornare presto alla normalità.

 

Leggi anche Colon Irritabile: Cause, Sintomi e Consigli e Probiotici per Bambini: Quali Scegliere?

Prodotti Correlati

EnziTime®

Funzione digestiva

AxiBoulardi®

Equilibrio della flora batterica

AxiBoulardi® junior

Equilibrio della flora batterica