Gambe pesanti quando fa caldo? Ecco alcuni rimedi

Trascorrete parte della vostra giornata in piedi e all’arrivo della sera le vostre gambe sono stanche e pesanti?

Il motivo principale è il ristagno dei liquidi nelle vene superficiali delle gambe e delle cosce, legato alla difficoltà che il sangue spesso incontra nel vincere la forza di gravità e risalire verso il cuore.

Il caldo complica certamente la situazione: l”aumento della temperatura dei liquidi corporei predispone ad una vasodilatazione che aumenta il loro ristagno negli spazi tra le cellule, determinando quel senso di appesantimento a fine giornata, associato spesso a gonfiore delle caviglie e all”insorgenza di varicosità.

Ecco alcuni semplici e importanti consigli per ridurre il rischio che le nostre gambe si trasformino da gambe stanche a gambe con insufficienza venosa:

  • evitare di stare troppo a lungo seduti o fermi in piedi: durante le posizioni stazionarie prolungate effettuiamo a più riprese piccoli movimenti delle gambe
  • praticare una regolare attività fisica come il nuoto, la marcia, il ballo, la bicicletta, il jogging; ma anche una semplice passeggiata di almeno 20 minuti al giorno o fare le scale anziché prendere l’ascensore può essere un buon rimedio per aiutare a tonificare la nostra circolazione
  • adottare un’alimentazione sana ricca di frutta e verdura di colore rosso-viola, con un alto contenuto di sostanze antiossidanti e vasoprotettrici
  • prevedere almeno 2 momenti di depurazione all”anno, meglio se in concomitanza con il cambio stagionale, adottando integratori alimentari che stimolino la fisiologica espulsione di tossine da parte di reni, fegato e pelle
  • indossare abiti comodi, evitando capi troppo aderenti o fascianti che bloccano la circolazione sanguinea agli arti inferiori (es. corpetti, calze autoreggenti o gambaletti)
  • evitare l”uso frequente di scarpe con il tacco troppo alto, prediligendo calzature con tacco di 3-4 cm
  • evitare bagni troppo caldi e saune e adottare l”abitudine, anche giornaliera, di effettuare una vera e propria ginnastica vascolare in acqua: alternare nella doccia o nella vasca abluzioni con acqua fredda (non ghiacciata) e acqua tiepida favorisce la tonificazione delle pareti dei vasi sanguinei e linfatici.