Il magnesio aiuta a evitare il sovrappeso?

PERCHÈ IL MAGNESIO È IMPORTANTE PER L’ORGANISMO?

Il Magnesio è assieme al Potassio il catione più abbondante presente nel nostro organismo: infatti un individuo adulto ne contiene circa 25 grammi, dei quali il 50% è presente nelle ossa, il 24,5% nei muscoli, il 24,5 % in neuroni, cuore, reni e altri organi e l’1% nei liquidi extracellulari.

PERCHÈ IL MAGNESIO È UTILE IN CASO DI SOVRAPPESO?

Il Magnesio controlla numerose reazioni cellulari molte delle quali strettamente correlate alla regolazione del peso corporeo.

  • favorisce la trasformazione degli acidi grassi omega 3 e omega 6 in prostaglandine della serie 1 e 3 che abbassano il colesterolo cattivo, aumentano quello buono, riducono il tasso di trigliceridi nel sangue e svolgendo azione antinfiammatoria migliorano le alterazioni dei grassi che predispongono a sovrappeso e obesità;
  • controlla il metabolismo dei carboidrati; infatti, influenzando positivamente la secrezione di insulina da parte del pancreas riduce l’insulino-resistenza che impedisce al glucosio di entrare dentro la cellula e di essere utilizzato per produrre energia. In caso di resistenza insulinica, il glucosio viene trasformato in grasso all’interno del fegato per poi essere stoccato all’interno dei tessuti predisponendo all’obesità addominale, all’aumento del “giro vita”, e al desiderio ossessivo di carboidrati. Le persone con insulino-resistenza possono avere gravi crisi di iperglicemia durante le quali i reni perdono la capacità di trattenere il magnesio e lo liberano nelle urine facendone diminuire il livello nel sangue;
  • riducendo i livelli di alanina amino trasferasi, svolge un’azione anti infiammatoria a livello epatico aumentando la capacità del fegato di eliminare tossine dall’organismo;
  • il Magnesio regolarizza, abbassandoli, i livelli di cortisolo nel sangue riducendo la probabilità che si sviluppi l’adiposità tipicamente maschile nella donna dopo la menopausa, a seguito del drastico calo di estrogeni. Inoltre, riducendo il cortisolo, il magnesio riduce la sintesi degli ormoni dell’appetito coinvolti nella formazione delle riserve di grasso;
  • all’interno delle cellule il Magnesio legandosi alle molecole di ATP (o Adenosina Trifosfato: è il composto ad alta energia richiesto dalla quasi totalità delle reazioni metaboliche), le stabilizza rendendole maggiormente utilizzabili dall’organismo per finalità energetiche come ad esempio la contrazione dei muscoli scheletrici durante lo svolgimento di attività fisica utile per contrastare l’accumulo di grasso;
  • Il Magnesio attiva la tripsina, un enzima coinvolto nel metabolismo delle proteine alimentari consentendoci di digerirle meglio.

QUANDO È NECESSARIO INTEGRARE IL MAGNESIO?

Il tasso di Magnesio nel sangue può risultare ridotto, e quindi ne risulta necessaria un’integrazione:

  • in caso di sindrome metabolica e insulino-resistenza con sovrappeso e obesità viscerale;
  • nel caso di cattivo funzionamento intestinale in presenza di coliti, morbo celiaco, intolleranza al glutine, allergie alimentari;
  • in situazioni di stress e in caso di disturbi alla tiroide: entrambi possono causare carenze di magnesio associate all’aumento del peso corporeo.

COME VALUTARE L’EFFICACIA DI UN INTEGRATORE DI MAGNESIO?

Nell’acquisto di un integratore di Magnesio è importante valutarne la qualità espressa secondo il parametro della biodisponibilità, ovvero capacità del Magnesio di essere assorbito dall’intestino e utilizzato dalle cellule; per questo si consiglia di assumerlo sotto forma di sali del ciclo di Krebs (citrato, succinato, malato, piruvato) o legato ad altre sostanze come gli aminoacidi (bisglicinato). Assumere Magnesio in associazione alla vitamina B6 ne aumenta l’efficienza di utilizzo.
È opportuno integrare il Magnesio seguendo le indicazioni di un medico soprattutto nel caso in cui si assumano antibiotici, farmaci per l’osteoporosi o diuretici.

CONSIGLI ALIMENTARI IN PRESENZA DI SOVRAPPESO

In caso di obesità viscerale o sovrappeso, oltre all’integrazione di Magnesio può risultare utile seguire delle basilari regole alimentari:

  • Assumere carboidrati entro le ore 14.00 concentrandoli nella colazione e nel pranzo e preferendoli di tipo integrale o semi integrale.
  • Effettuare una colazione abbondante ricca di carboidrati, proteine e grassi, un pranzo normale con modeste quantità di carboidrati, proteine, grassi e abbondante quantità di verdure cotte e crude e una cena leggera a base di proteine vegetali o animali e verdure.
  • Evitare di consumare cibo dopo cena, soprattutto dolci che sarebbe preferibile assumere a colazione.
  • Ridurre l’assunzione di carni rosse e insaccati ricchi di grassi saturi che predispongono all’obesità.
  • Assumere ogni giorno olio di oliva e consumare 2-3 volte alla settimana pesce azzurro ricco in acidi grassi omega 3.
  • Effettuare attività fisica con regolarità, almeno 3 volte alla settimana prima dei pasti o almeno un’ora e mezza dopo i pasti evitando di dissetarsi prima, durante e dopo lo sport bevendo bibite zuccherate.

 

Fabbisogni giornalieri di Magnesio

BAMBINI Fabbisogno giornalieroUOMINI Fabbisogno giornalieroDONNEFabbisogno giornaliero
Da 0 a 6 mesi40 mgDa 15 a 18 anni400 mgDa 15 a 18 anni350 mg
Da 6 a 12 mesi60 mgDa 19 a 24 anni400 mgDa 25 anni a over 50 anni300 mg
Da 1 a 3 anni80 mgDa 25 a 50 anni350 mgIn gravidanza350 mg
Da 4 a 6 anni120 mgOver 50 anni350 mgIn allattamento400 mg
Da 7 a 10 anni170 mg
Da 11 a 14 anni270 mg (uomo)280 mg (donna)

 

Prodotti Correlati